Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

euroncap1
Dal 1997 ad oggi, i crash test di Euro NCAP hanno contribuito a salvare oltre 78.000 vite.
Si stima che sono oltre 78.000 le vite salvate grazie ai crash test lanciati da EuroNCAP proprio in questi giorni, esattamente 20 anni fa.
EuroNCAP ha pubblicato oltre 630 valutazioni per la sicurezza, ha sottoposto a crash test circa 1.800 vetture e ha investito più di 160 milioni di euro per migliorare la sicurezza dei veicoli. [continua a leggere]
Leggi tutto...

DesertoQuando un veicolo soffre danni di tale grandezza che lo obbligano a passare per la carrozzeria, il lattoniere è l'attore principale nei primi interventi. Indipendentemente dal tipo di veicolo e della portata dei danni, il suo adattamento professionale è andato via via adeguandosi parallelamente all'utilizzo dei nuovi materiali nei veicoli e, quindi, alle nuove tecniche di lavoro. [...]
Leggi tutto...

perito
Poche settimane fa il Gruppo ALA ha presentato in Senato il DDL AS1502 sull'istituzione dell'Albo degli Esperti di Veicoli e Danni a Cose.
Nel suo ultimo intervento in merito ai periti assicurativi, la senatrice Gambaro del Gruppo ALA che ha presentato in Senato il DDL AS1502 sull'istituzione dell'Albo degli Esperti di Veicoli e Danni a Cose ha spiegato:"Occorre che i periti assicurativi abbiano un Ente che possa davvero tutelare la loro autonomia dal settore assicurativo e permettere di svolgere la loro funzione a garanzia della sicurezza dei veicoli e della circolazione, investendoli delle responsabilità civili e penali degli incaricati di pubblico servizio". [...]
Leggi tutto...

MicrocarNegli ultimi anni è aumentata nelle strade delle grandi città la presenza di piccole autovetture, ovvero di quadricicli leggeri, conosciuti meglio con il nome di “minicar” o “microcar”. Le dimensioni di questi veicoli favoriscono sicuramente gli spostamenti nel traffico metropolitano, però sono spesso protagoniste di situazioni difficili da gestire e di incidenti, mettendo a repentaglio la sicurezza del guidatore, talvolta anche minorenne. [...]
Leggi tutto...

contrattoIl 7 Aprile scorso l'Agcm – Autorità garante della concorrenza e del mercato - ha aperto un interessante procedimento a carico di Allianz S.p.a.. La segnalazione di presunta vessatorietà riguarda una clausola contenuta nei moduli contrattuali predisposti da Allianz per la vendita di polizze assicurative per la responsabilità civile auto, bonus/malus per l'anno 2015, la quale vincolerebbe il consumatore, in caso di controversia con la Compagnia riguardante un caso a cui è applicabile la procedura di risarcimento diretto, a ricorrere preliminarmente all'istituto della conciliazione paritetica; in cambio la Compagnia applicherebbe lo sconto del 3,5% sul premio netto annuo Rca mentre, in caso di violazione di tale clausola, l'impresa applicherebbe una penale di 500 euro. [...]
Leggi tutto...

73687Oggi non combattiamo più con arco e frecce ma con un cannone a lunga gittata. Così Salvatore Rossi, Presidente dellìIVASS, nel corso della relazione annuale sull'RCAuto ha definito gli strumenti che l'Istituto si è dotato per combattere il fenomeno delle frodi assicurative.
Nel 2015 i prezzi unitari medi delle polizze Rc auto sono ancora diminuiti, del 7,5%, e i contratti che prevedono sconti del premio per la presenza della scatola nera, che monitora il comportamento di guida, sono un sesto del totale.
L'Archivio Integrato Anti frode (AIA), lanciato nei giorni scorsi e che integra sette principali banche dati, potrà dare un sostegno decisivo nella lotta alle frodi. "Ci aspettiamo un effetto pratico di riduzione dei costi per le compagnie e quindi dei premi pagati dagli assicurati", dice Rossi.
Già oggi l'attività anti frode delle compagnie ha consentito una riduzione dei costi dei risarcimenti pari all'1,5% dei premi.
Sulla GU n. 134 del 10 giugno scorso è stato pubblicato il regolamento adottato dall'istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) che disciplina la banca dati sinistri, quella dei danneggiati, la banca dati testimoni. Ad ogni incidente stradale denunciato all’assicurazione sarà quindi dato un codice identificativo, rintracciabile sia dall’assicurazioni, sia dall’autorità. Qualora sussistano sospetti di truffa, la pratica verrà inserita in una black list. Tale nuova banca dati composta quindi da 3 sezioni (quella sugli incidenti, anagrafe testimoni e danneggiati) servirà alle pubbliche autorità per effettuare controlli incrociati per verificare la presenza o meno del rischio di frodi assicurative.

Autoinforma