Le tariffe RCA sono in calo. Questo è quanto comunicato dell’ANIA e registrato anche da altre autorevoli fonti. Della diminuzione dei premi non se ne sono resi però conto gli utenti, per loro il beneficio non c’è stato.
In effetti, la dimuzione è stata compensata dall’incremento sull’imposta locale applicata alle assicurazioni auto, la cui gestione, a causa di un decreto sul federalismo fiscale approvato nel 2011, è totalmente a carico delle singole province. L’80% delle provincie ne hanno approfittato portanto la tassazione ai massimi (dal 12,5% al 16%).
Morale! meno premio = meno tasse, più premio = più tasse, per buona pace loro e allegrezza di tutti noi…

Autoinforma