Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

Credo di essere una persona come tante che vive in una società cosi detta "evoluta", cioè, mi aggiorno, cerco di stare al passo con i tempi, adeguandomi alle situazioni e alle vicissitudini della vita quotidiana, sforzandomi di conoscere, capire e decidere quello che è meglio da quello che è peggio. In sostanza sono il classico consumatore a cui tutti fanno riferimento e che cercano di sfruttare facendo spesso leva sulla relativa ignoranza della materia....

Vengo tempestato di notizie, informazioni, pareri, inviti ad effettuare scelte per il mio bene. Nel caso delle polizze auto, mi s'invita a leggere e interpretare bene prima di fare delle scelte di cui potrei un domani pentirmi o, quanto meno, ritrovarmi con delle soprese sgradite. Mi sembra di assistere a campagne pubblicitarie mirate non tanto alla salvaguardia dei miei interessi, quanto a quella di chi si professa mio paladino.
Non fidarti dei cattivi consigli dell'assicurazione, ma affidati a noi (carrozzieri, patrocinatori, agenzie ricupero crediti, infortunistiche stradali, associazioni in difesa del consumatore) che sapremo ben indirizzarti, consigliarti su cosa scegliere e, al caso ci pensiamo noi per te. Se poi dovessi incappare in un incidente, non ti preoccupare ci pensiamo noi a riparare l'auto e farti avere il giusto.Ha, dimenticavamo che solo da noi avrai la certezza di una corretta riparazione con ricambi originali. Vista così sembra la soluzione di tutti i problemi del consumatore: dalla stipula del contratto assicurativo, all'eventuale fase di risarcimento del danno senza dover anticipare denaro. Pare di essere tornati indietro al tempo degl'imbonitori o al medioevo clericale, dove l'oratoria più o meno efficace dell'ecclesiastico di turno e i venditori d'indulgenze facevano la loro fortuna facendo leva sulla paura di un popolo bigotto e ignorante.

La questione delle indulgenze.
Si era formata così una vera impresa commerciale, in parte, forse, ad insaputa della Curia pontificia; e questa impresa si avvaleva dei mezzi più spicciativi e più pratici, e non soltanto dei sacerdoti e dei Domenicani, ma anche degli stessi commissari di banche, i quali tenevano a disposizione, presso i propri sportelli, i certificati delle indulgenze, pronti ad essere acquistati a denaro sonante.
L'impresa divenne scandalosa. Vi era una tariffa fissa per le persone e per i peccati. Le classi più elevate, principi, arcivescovi, vescovi, pagavano per l'assoluzione 25 fiorini d'oro; prelati, baroni e conti, 10 fiorini; borghesi in vista, 6 fiorini; piccoli borghesi, i fiorino; i poveri, mezzo fiorino, un quarto e anche meno.
D'altra parte erano graduati anche i peccati: 12 ducati per la sodomia; 6 per la stregoneria; 7 per il sacrilegio; 4 per il parricidio; tasse minori per i minori peccati. Ogni delitto poteva ottenere la propria assoluzione dopo aver pagato l'indulgenza. Il monaco Tetzel assicurava, nelle sue prediche, che «con un quarto di fiorino si poteva acquistare dai più umili un salvacondotto per il paradiso»; e, per la remissione desiderata dai viventi a favore delle povere anime che erano sicuramente al Purgatorio, «al suono di ogni moneta che tocca il fondo della cassetta, era un'anima che dalle pene del Purgatorio volava verso la beatitudine eterna del Paradiso». (fonte Internet: Leonardo.it).

Ma i buoni samaritani del risarcimento del danno lo fanno gratis? - bhe! no, diamine, anche loro hanno delle spese, per strutture, uffici agenzie e personale da mantenere. Tutto questo può andare bene quando effettivamente necessita forzare la mano per far pagare il giusto, ma non va bene quando tutto ciò diventa sistema applicato indiscriminatamente per lucrare sul risarcimento.

Al carrozziere tutto ciò giova?

Autoinforma

   


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna