Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

Abbiamo letto con attenzione il testo del disegno legge (concorrenza), approvato dal Consiglio dei Ministri il 20 febbraio scorso, e nella parte relativa alle assicurazioni dobbiamo constatare che, chi ha scritto il testo non ha ponderato molto bene la forma scritta; nel senso che, da come sono stati scritti gli articoli e utilizzati i termini, può ingenerare confusione e contraddizioni nella sua materiale applicazione.
Alcuni esempi:
.
Art. 132 -ter - CdA (Sconti obbligatori)
... uno sconto significativo rispetto al prezzo della polizza altrimenti appli
cato.
Laciare la discrezionalità dello sconto alla Compagnia di Assicurazione non serve a nulla. Per l'utente uno sconto significativo potrebbe essere il 10%, mentre per la Compagnia l' 1%.
Inoltre...

Comma 1, lettera a) (Sconto NDR) Nel caso in cui... accettano di sottoporre il veicolo a ispezione.
Se l'obiettivo è quello di evitare frodi, è completamente sbagliato. Non vi è obbligo, ma solo proposta e se uno non accetta, non ha lo sconto. Poco importa  un risparmio di pochi euro a chi vuol frodare.

Comma 3. ... la riduzione di premio praticata dalla compagnia è superiore agli eventuali costi di installazione, disinstallazione, sostituzione, funzionamento e portabilità (scatola nera NDR) sostenuti direttamente dall’assicurato.
In pratica se uno spende 100 è sufficiente che la compagnia rimborsi 101 ... e la convenienza per l'assicurato dove sta?

Comma 4.... le imprese di assicurazione identificano la tipologia di veicoli e gli ambiti territoriali nei quali offrono tale facoltà (risarcimento in forma specifica NDR) a tutti i contraenti, nonché l’adeguatezza della propria rete di riparatori convenzionati, sia in termini di copertura territoriale che di congruità operativa e assistenziale.
Secondo quanto scritto il risacimento in forma specifica non è destinato a tutti, ma solo alla tipologia di veicoli e territorio scelti. Qualcuno dovrà spiegare come e chi valuta l'adeguatezza  dei riparatori e l
a congruità operativa (forse si voleva dire "capacità").

E qui ci fermiamo. Non solo le norme sono penalizzanti per alcuni, ma addirittura si prestano a diverse interpretazioni che possono innescare contenzioso.
Ci auguriamo che nella discussione parlamentare, fra le varie prevedibili modifiche, venga anche rivistoa la forma scritta affinchè l'interpretazione sia univoca e qualcuno non cerchi di fare il furbo giocando sulle parole.

Autoinforma
© RIPRODUZIONE RISERVATA









Non hai i diritti per inviare commenti