Login
Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

Quanta disinformazione e quanta ignoranza si trova navigando sul web in proposito dei vantaggi che si hanno con l'installazione della scatola nera in tema di RCA, in attesa del "Decreto Concorrenza" che dovrebbe modificare alcune regole fondamentali per il risarcimento dei danno da RCA.

"La scatola nera sta già riscuotendo successo ed ha aiutato in casi recenti gli stessi automobilisti a ritrovare l'auto rubata grazie al Gps.
" E' vero, ma non ha nulla a che vedere con l'RCA. .. (continua).

"La bozza del Ddl Concorrenza riporta che, per chi istalla la black box la riduzione del premio praticata dovrà essere superiore rispetto agli eventuali costi di istallazione, sostituzione, funzionamento e portabilità sostenuti direttamente dall'assicurato."
E si aggiunge... 
Lo sconto reale oscilla tra il 7 e il 10%.
Se fosse così, le mie due vetture: una pago circa 400 euro e l'altra circa 700, tenuto conto che lo sconto si effettua sul premio puro RCA, dovrei risparmiare rispettivamente circa 35 e 60 euro, applicando il massimo sconto. Poichè l'installazione costa non meno di euro 70, in entrambi i casi, ci rimetto, se poi aggiungo circa 20 euro per l'abbonamento al servizio, ed eventuali altre spese di disinstallazione, a chi faccio il favore? a me o alla compagnia assicurativa.
Già, ma i "vantaggi" non sono mica solo di costo....
"...il risparmio vero si realizza in modo indiretto. La scatola nera infatti, ricostruendo le dinamiche dei sinistri, costituisce prova in giudizio, e la sua istallazione sul veicolo permette all'assicurato danneggiato di non affrontare le spese di una causa per dimostrare le responsabilità altrui." Cavolata mega galattica. I dati forniti dalla scatola nera non hanno ancora raggiunto un sufficiente grado di affidabilità e possono indurre a interpretazioni errate rispetto alla realtà. Rimane sempre il fatto che a interpretarli è l'elemento umano - che di solito collabora con la compagnia assicurativa - e, non sempre 2 + 2 fa 4, in questo caso. Gia, però evito la causa e relative spese, ma cosa dici!  In tema di RCA, anche quando non c'è accordo tra i due conducenti, risponde sempre la compagnia asscicurativa che, sulla scorta degli elementi in suo possesso, determina il grado di responsabilità. Non c'è nessuna scatola nera che può far superare la presunzione reciproca qualora entrambi sostengono di essere passati con semaforo a luce verde.
Quello che invece interessa al mercato assicurativo è l'acquisizione dei dati relativi alla condotta di guida dei conducenti e avere conferma dell'evento (data e luogo) al fine di evitare frodi.
L'utente che vantaggi ha? praticamente nessuno... anzi.

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Non hai i diritti per inviare commenti