La recente riforma della Giustizia ha introdotto una nuova forma di pignoramento: quella dei veicoli e rimorchi.
Dall'11 dicembre entra in vigore la norma dei pignoramenti “automatici” sulle automobili di chi non paga i propri debiti.[continua].

In sostanza, attraverso il PRA, l’ufficiale giudiziario potrà individuare i veicoli di proprietà del debitore, ponendoli sotto esecuzione forzata. La procedura prevede che entro 10 giorni dalla notifica del pignoramento, il debitore sarà obbligato a consegnare necessariamente il veicolo all’Istituto Vendite Giudiziarie. Se non lo farà, interverrà la polizia in modalità forzata.
Se all’accertamento della circolazione con il mezzo pignorato da oltre 10 giorni seguirà infatti il ritiro della carta di circolazione e la perdita di possesso del bene per la sua consegna all’istituto vendite giudiziarie.

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA