Chi credeva che la mediazione fosse finita dopo la sentenza della Corte Costituzionale n.272/2012 che ne bocciava l'obbligatorietà, si aspetti qualche sorpresa. E' uscito il dispositivo che motiva la decisione della corte e, con delusione per chi aveva sperato in una decisione tombale che affossasse definitivamente l'obbligatorietà della mediazione, in particolare in tema di R.C.Auto, il commento alla sentenza va esattamente nel senso opposto. Si esprime, anzi, favorevolmente, qualora il Governo dovesse ripresentare una legge che sancisca l'obbligatorietà salvaguardando la possibilità di ricorrere alla giustizia ordinaria. Tale provvedimento, prosegue il commento, non sarebbe in contrasto con le normative Europee che anzi in una relazione del 2010 avrebbero dichiarato che senza obbligatorietà, in particolare per l'R.C.auto, questo istituto sarebbe stato inefficace.
Per cui cari amici aspettatevi, una volta sistemate le questioni governative, il ritorno in gran spolvero degli organismi di mediazione per buona pace dei carrozzieri, delle Compagnie di assicurazioni e dei giudici.
Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA