Dopo anni di lavoro, di richieste reiterate ai vari Governi che si sono succeduti nel tempo, l’Ania ha raggiunto il top degli obiettivi che si era prefissata: la riclassificazione delle tabelle reltive al calcolo dell’indennità per la menomazione psicofisica di lieve entità e quelle comprese fra 10 e 100 punti d’invalidità. E’ un risultato clamoroso, forse addirittura impensato in questo momento di fine legislatura, con un Governo ormai alle soglie della chiusura[...]

Questo è sicuramente stato un gran bel regalo che il Governo Monti ha fatto al mercato assicurativo poichè le tabelle inserite nel decreto riducono drastricamente (oltre il 50%) le indennità calcolate con le tabelle sinora prese come riferimento del Tribunale di Milano.

Quasi a giustificare l’intervento che modifica radicalmente i criteri di calcolo in senso più restrittivo, il direttore del Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione  – Direzione generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica, emana una nota spiegando agli uffici interessati che le decisioni sono state prese dopo aver consultato l’ANIA, le rappresentanze dei consumatori e dell’Associazione Italiana Famigliari e Vittime della strada, nonostante le “perplessità” di quest’ultime, si è ritenuto di adottare la decisione presa per l’esigenza primaria del contenimento del costo dei risarcimenti e dei costi di polizza. Infine, raccomanda che il provvedimento venga approvato con la massima urgenza per poter incidere sulle tariffe e sui provvedimenti antifrode (che c’entra!  – ndr).

NO COMMENT…….

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Non hai i diritti per inviare commenti

1 1

GENERALICAR

generali 300x250