Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

L’Antitrust ha avviato un’indagine su due società che gestiscono siti veb per valutazioni auto usate, per pratica commerciale scorretta.

Fidarsi è bene non fidarsi è meglio, è un consiglio quanto mai opportuno in questi casi.

Eccovi il comunicato stampa.

COMUNICATO STAMPA

VALUTAZIONE AUTO USATE: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA NEI CONFRONTI DELLE SOCIETA’ CHE GESTISCONO I SITI www.auto-prezzo.net e www.auto-valutazione.com

 L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti dei soggetti che gestivano i siti www.auto-prezzo.net e www.auto-valutazione.com per pratica commerciale scorretta. La decisione è stata adottata alla luce di oltre 1.500 segnalazioni arrivate da singoli consumatori e da associazioni dei consumatori che hanno ritenuto di essere stati ingannati dalle informazioni sul servizio offerto: secondo i segnalanti la possibilità di ottenere la quotazione dell’auto usata inserendo tutti i dati richiesti appariva gratuita. In realtà, dopo 24 ore, ricevevano una fattura dell’importo di 59,50 (69,50 euro a partire da aprile), da corrispondere a favore della società “Pascutti Invest & Factoring Spa Inc.”.

All’attivazione del servizio a pagamento seguivano l’invio di numerosi e ravvicinati solleciti di pagamento e l’indicazione di una società non reperibile, Karasjok OY con sede in Tallinn (Estonia), come soggetto a cui rivolgersi per eventuali reclami.

 Roma, 22 luglio 2013

 Autoinforma

Secondo un’indagine di Federauto e Dat Italia, le auto che più mantengono il loro valore dopo un anno sono:  Opel Adam nella versione 1.4 da 100 CV che ha mantenuto l’87.87% del valore iniziale, a seguire poi Land Rover Freelander II, Porsche 911 Carrera 4, Audi A 3 e, per venire alle italiane, Fiat Panda 0.9 (TwinAir Turbo) e  00L con il Multijet con il mantenimento di circa l’80% del loro valore [...]

Leggi tutto...

L’IVASS pubblica il Provvedimento in materia di all’articolo 22, comma 8, del decreto legge 18 ottobre 2012, n.179 recante urgenti per la crescita del Paese A partire dal 1 settembre 2013, potranno chiedere l’attivazione, nel un’area riservata, a cui accedere con modalità protetta propria posizione assicurativa, verificare le coperture premi, conoscere il valore di riscatto della propria polizza vita o il valore delle prestazioni nel caso di prodotti assicurativi a contenuto finanziario [...]

Leggi tutto...

Chi gestisce una carrozzeria, chi si occupa dei costi di gestione sa quanto costi l’energia necessaria per il funzionamento degli impianti e delle attrezzature. Tenuto conto dell’eterogeneità delle carrozzerie italiane risulta difficile ipotizzare una spesa media annua, pur tuttavia basandoci sui costi medi di alcune carrozzerie campione, possiamo dedurre che la spesa per l’energia elettrica incide da un minimo del 2,5-3% al 4-4,5% dei costi totali di gestione, variabile in funzione della tipologia e ovviamente del fatturato [...]

Leggi tutto...

Il M5S ha presentato una proposta di legge affinchè vengano adottate le tabelle di calcolo del tribunale di Milano per i risarcimenti dei danni da macro lesioni. Basta con questa sperequazione contro i danneggiati che a seconda della località si vedono attribuire risarcimenti diversi, sostengono i deputati del movimento guidato da Beppe Grillo [...]

Leggi tutto...

State tranquilli! chi non aveva visto di buon occhio la mediazione obbligatoria per le controversie derivate da R.C.Auto, non deve temere, l’obbligatorietà della mediazione civile sarà ripristinata con  formula nuova, ma solo per alcuni tipi di controversie: condominio; diritti reali;  divisione;  successioni ereditaria;  patti di famiglia;  locazione, comodato;   affitto di aziende;  risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari. Il decreto del “Fare” esclude, tra le materie per le quali sarà obbligatorio provare in via preliminare la strada della mediazione, quella riguardante la circolazione di veicoli e natanti (che comunque rimane facoltativa).

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Riportiamo, a onor di cornaca, il periodo della relazione relativo al comparto assicurativo, che il Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Garante, Prof. Giovanni Pitruzzella, ha rilasciato il 4 giugno scorso alla X Commissione Parlamentare Attività Produttive, Commercio e Turismo.

—–

Anche il settore assicurativo è caratterizzato da un controverso rapporto tra apertura alla concorrenza e regolazione [...]

Leggi tutto...

ADUSBEF e Federconsumatori hanno diramato un comunicato stampa dove viene stigmatizzato per l’ennesima volta il caro polizze in Italia che non ha paragoni con il resto d’europa. Assurdi salassi dal + 245 al + 480% in 18 anni che producono 4,5 milioni di veicoli non assicurati. In Italia la RC Auto si mangia il 6,5% di stipendio, il doppio della media OCSE (6 PAESI); il triplo dell’Inghilterra [...]

Leggi tutto...

Quando una decisione del giudice è favorevole alla categoria degli autoriparatori è meritevole di essere pubblicata e commentata, occorre però dare le giuste interpretazioni e sopratutto il contesto entro il quale la decisione giudicante va ricompresa.

Il giudice di pace di Pinerolo ha sentenziato che non deveva essere applicata, la penalizzazione prevista dalla clausola del risarcimento in forma specifica in un danno kasko [...]

Leggi tutto...

E’ apprezzabile lo sforzo fatto dagli operatori presenti alla manifestazione per andare incontro alle esigenze  degli autoriparatori. La ricerca di novità in realtà si è fermata a qualche prodotto per il maquillage e a modifiche di sistemi precedenti. Si capisce che la difficoltà  ha toccato tutti, lo si vede dal contenitmento degli allestimenti, dalla sobrietà con cui vengono presentati i prodotti e le attrezzature [...]

Leggi tutto...